Promotori

5 febbraio 2018

Promotori

San Patrignano è una casa, una grande famiglia che da 40 anni offre aiuto a giovani con problemi di tossicodipendenza. Fondata da Vincenzo Muccioli nel 1978, da allora ha accolto oltre 26.000 persone donando loro una casa, assistenza sanitaria e legale, la possibilità di studiare e di imparare un mestiere, di cambiare vita e rientrare a pieno titolo nella società. Il tutto gratuitamente, senza oneri né per lo Stato né per le famiglie. Dei fondi necessari per gestire San Patrignano, la metà deriva dai proventi realizzati attraverso beni e servizi di San Patrignano. Il resto proviene da donatori privati o aziende che credono nel valore sociale del centro. A San Patrignano sono attualmente presenti 1.300 ospiti; è un modello di impresa sociale, conquistato con dura dedizione e con tanta volontà da migliaia di ragazzi che qui hanno ritrovato dignità e rispetto per se stessi. San Patrignano crea per ogni giovane l’opportunità di scegliere, tra diverse possibilità di formazione, la più vicina alle proprie attitudini. Il modello di recupero passa attraverso un percorso educativo, fondato sul riconoscimento di valori universali. Nella mission di San Patrignano accanto a recupero e formazione c’è la prevenzione, progetto rinnovato annualmente che raggiunge oltre 50mila studenti di tutta Italia attraverso visite, incontri, spettacoli. San Patrignano è stata riconosciuta nel 1997 dalle Nazioni Unite come ONG con lo status consultivo in materia di droghe e problematiche sociali (ECOSOC).

 

Confindustria è la principale associazione di rappresentanza delle imprese manifatturiere e di servizi in Italia, con una base, ad adesione volontaria, che conta oltre 150.000 aziende di ogni dimensione, con un totale di 5.440.125 addetti. Le attività dell’associazione sono volte a garantire l’importanza centrale delle aziende, motori dello sviluppo economico, sociale e civile dell’Italia. Rappresentando le imprese e i loro valori nelle istituzioni a tutti i livelli, Confindustria contribuisce al benessere e al progresso sociale, e da questo punto di vista garantisce servizi sempre più diversificati, efficienti e moderni. Il valore aggiunto di Confindustria deriva dalla sua rete: una sede a Roma, 221 associazioni locali e di categoria e dal 1958 una delegazione a Bruxelles, che ha visto crescere la sua importanza strategica nel corso degli anni ed è ormai un punto di riferimento per l’intero sistema economico italiano presso l’Unione Europea.