Carlo Messina

Messina CarloConsigliere Delegato e Chief Executive Officer di Intesa Sanpaolo dal 29 settembre 2013.
Dopo la laurea in Economia e Commercio presso la Luiss di Roma, nel 1987 entra in Banca Nazionale del Lavoro, dove ricopre il ruolo di Funzionario Responsabile dell’Ufficio Corporate Finance – Servizio Mercati Primari e Finanza d’Impresa. Parallelamente all’attività professionale ha svolto anche un’intensa attività accademica in qualità, tra l’altro, di Docente di Economia degli Intermediari Finanziari nell’ambito del Master in Business Administration presso la Scuola di Management della Luiss nonché di Docente di Finanza Aziendale presso la Facoltà di Economia e Commercio di Ancona. Nel 1992 è in Bonifiche Siele Finanziaria (Capogruppo gruppo bancario Banca Nazionale dell’Agricoltura), dove ricopre il ruolo di Dirigente Responsabile del Servizio Pianificazione e Controllo Strategico. Dal 1996 è Funzionario Responsabile dell’Ufficio Pianificazione nel Banco Ambrosiano Veneto e, poi, in Banca Intesa diviene, nel 2002, Direttore Centrale Responsabile Direzione Pianificazione e Controllo. In Intesa Sanpaolo, nel 2007 è Direttore Centrale Responsabile Area Governo Valore, diventa Chief Financial Officer nel 2008, Direttore Generale e Chief Financial Officer nel 2012. Nel 2013 assume la carica di Direttore Generale della Banca, Responsabile Area di Governo Chief Financial Officer e Responsabile Divisione Banca dei Territori. Nel settembre dello stesso anno diviene Consigliere Delegato e CEO, mantenendo la carica di Direttore Generale. Da aprile 2016, nel contesto del modello di governo societario monistico, è Consigliere Delegato e CEO e Direttore Generale ed unico componente esecutivo del Consiglio di Amministrazione. Attualmente è Consigliere e componente del Comitato Esecutivo dell’ABI, Fellow della Foreign Policy Association a New York, Visiting Fellow presso la Oxford University e, da novembre 2014, Consigliere dell’Università Bocconi. Nel 2017 è stato nominato Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.